Tag Archives Mauroki


2ND TEST: Pirate Treasure Hunter 2 Pro, ottime prestazioni ad un prezzo irrisorio


di Mauro/”Mauroki” – © 2017 by AMD Tech Team

Nota Introduttiva: questo breve articolo non vuole essere una recensione su di una macchina che il nostro compagno di team Riccardo (“Napalm”) ha già ben testata e descritta, ma una conferma dell’ottimo lavoro fatto da lui su questo detector, il Pirate Treasure Hunter 2 PRO.

Quando Riccardo mi ha proposto di prestarmi il suo Pirate ero molto curioso di provare effettivamente tutto ciò che avevo visto e letto su questa macchina. I video fatti da lui e le varie chiacchierate su questo strumento mi avevano veramente incuriosito: come può un metal da 300 Euro avere queste prestazioni mi chiedevo?

Continue Reading


NEWS: Manuale Italiano XP DEUS v4.0 + Nuovi VIDEO TEST di Makro Gold Racer, Detech Chaser e Deus v4.0


Ai membri dell’AMD Tech Team, si sa, piace molto sperimentare, studiare, analizzare a fondo i metal detector che abbiamo la fortuna di poter provare.

Come vedrete, non ci fermiamo mai ad una singola prova, ma confrontiamo tra noi le nostre esperienze ed effettuiamo numerose verifiche.

In questo articolo potrete vedere non solo dei nuovi video test del Makro Gold Racer (già recensito QUI) e del Detech Chaser  (recensito QUI) realizzati da Mauro/”Mauroki”, ma anche nuove video prove del Deus V4.0 realizzate da Riccardo/”Napalm” (che ha già pubblicato QUI le sue prime impressioni)

E in più… una vera chicca… il Manuale Completo IN ITALIANO del Deus V4.0, gentilmente fornitoci dalla Detector Center che potrete trovare nella nostra pagina MANUALI (LINK) nella sezione XP.

Continue Reading


SEBEN MD3009 “Deep Target”: noi l’abbiamo provato davvero!


Parlando con Leonardo/”Bodhi3″ e ricordando gli albori di questa passione per le strane macchine che sono i detector, non poteva non venire fuori la macchina che, probabilmente, è stata la base del primo desiderio di detector per tanti di noi: si, proprio quello che al neofita veniva presentato come la macchina risolutiva con prestazioni fantascientifiche: il Seben MD 3009 “Deep Target”.
Continue Reading


Aumentiamo la probabilità di trovare anelli col Metal detector (SECONDA PARTE)


Grazie al prezioso contributo dei miei amici in AMDTT, Sergio/”Xergix” e Mauro/”Mauroki”, veri specialisti della ricerca in spiaggia e mare (e non solo!), vorrei condividere con voi alcuni suggerimenti che potranno essere utili per migliorare le chance di trovare anelli in spiaggia, battigia o in piccola immersione.

Come ho spiegato nella prima parte di questa analisi (vedi LINK), vivendo io in Umbria, ho un’esperienza di ricerca in mare abbastanza limitata. Ho quindi deciso, per onestà intellettuale, di coinvolgere nel presente lavoro i miei colleghi di AMDTT che vivono in località vicine al mare e che fanno ricerca in questo contesto operativo con continuità e hanno accumulato una notevole esperienza.

Continue Reading


Makro Racer: Bello, semplice, performante!


Makro Racer: Bello, semplice, performante!
di Mauro/”Mauroki” – © 2015 AMDTT

Ogni volta è sempre la solita storia: il corriere viene quando vuole …. Uffa!

Finalmente, dopo averlo rincorso, mi consegna un bello scatolotto con manico in plastica. Lo apro e dentro il primo strato c’è la scatola vera e propria del nuovissimo modello della azienda turca Makro, il Racer. Ottima grafica, veramente accattivante. Aperta 2015-02-12 14.10.51_resizela scatola, trovo al suo interno: il control box collegato a un moncone di asta, gli stem, un paio di cuffie Koss e la piastra di serie di tipo DD che misura 11″ x 7″ (Ndr. E’ possibile acquistare il Racer sia in configurazione “Basic Pack” che in configurazione “Pro Pack”, con anche una piastra da 5.5″ DD, custodia da trasporto, pouch portareperti, cappellino e t-shirt con logo Makro. E’ altresì possibile acquistare come optional una cuffia senza fili della Philips con dongle Bluetooth). Non posso far a meno di notare che la piastra ha un solido passacavo e finalmente un bel cablaggio morbido morbido sul quale trovo scritto che il materiale utilizzato è “composito”. Collego il connettore al control box e constato immediatamente che è di ottima qualità. Incluso nella confezione c’è anche una pratica copertura per il display e del “sottogomito”; oltre a due viti di fissaggio della piastra trovo anche due paia di guarnizioni. Completano la dotazione 4 pile stilo con caricabatteria completo di presa per rete e per auto a riprova della cura con cui la casa turca intende porre sul mercato questa macchina.

Continue Reading


Prossimamente il test del Makro RACER


post-358-0-48848100-1419954803E’ appena arrivato, fornitoci gentilmente in prova dal distributore, l’ultimo modello di detector della turca Makro, il Racer. Questa macchina, dal design sicuramente accattivante e moderlo, è basata su tecnologia VLB/IB, è venduta in due configurazioni: Standard e Professional, contraddistinte da una quantità di accessori in aggiunta alla dotazione di base.

Le prove verranno eseguite da Mauro/”Mauroki” sia in ambiente terrestre che marino. Verranno effettuati dei test in ricerca vera e, ovviamente, anche in ambienti controllati.

Per il momento vi lasciamo con la scheda tecnica dell’apparecchio (fonte Makro) e con il link del distributore per chi volesse ulteriori informazioni.

Leonardo/”Bodhi3”
AMD Tech Team

Continue Reading


Detech EDS Gold Catcher: straordinario e, a volte, spettacolare!


detech-eds-gold-catcher-02 In questo periodo, i costruttori europei, specialmente quelli provenienti dall’Est, stanno riscuotendo un successo crescente e sono in continuo fermento. Sembra infatti che la produzione di metal detector, nel Vecchio Continente, stia vivendo un momento magico. Potenza, ma quella l’hanno sempre avuta, ma ora soprattutto controllo e discriminazione. Magari non saranno ancora in grado di competere per design ed estetica con i concorrenti più blasonati ma, potete starne certi, c’è una vitalità incredibile ed una inarrestabile voglia di emergere da parte di queste aziende europee. La Detech non è certamente una sconosciuta. Per anni è stata leader quasi assoluta nella produzione di piastre ad alte prestazioni per praticamente ogni marca di detector. Chi non conosce le celebri SEF dalla particolare forma DoppioZero? Da qualche anno però ha deciso di cimentarsi anche nella progettazione e produzione di cercametalli. Sicuramente avrete già sentito parlare del loro EDS, del Winner, del Winner 2 e del Reacher (i loro modelli pulse induction sono sicuramente meno popolari). In AMD abbiamo testato il Winner (LINK) e ne abbiamo avuto un’ottima impressione, specialmente quando utilizzato sulla terra. La Detech però ci ha abituati a rilasciare nuovi modelli con una certa rapida cadenza. Ecco quindi che qualche settimana fa ha presentato l’EDS Gold Catcher, macchina VLF/IB a 28 kHz che, come vedremo, ha fatto compiere all’azienda diretta dall’Ing. Rumen Kanev, un deciso passo in avanti. Continue Reading


Una seconda vita per la mia piastra DETECH SEF 12”x10”


2014-11-25 15.14.29Da un po’ di tempo il mio fido White’s Spectra V3i, con bobina Detech SEF 12×10 V-Nulled, emetteva degli strani suoni e dava segni d’instabilità apparentemente ingiustificabili. Le prestazioni, pian piano, quasi impercettibilmente, stavano scadendo sempre di più, quando una mattina il dramma! Instabilità assoluta, rumori e scricchiolii sinistri. Credendo che fosse una particolare conformazione del terreno, mi metto a smanettare: abbasso il Gain, abbasso la sensibilità, cambio filtri, rieffettuo il bilanciamento ma niente, nulla cambia. Smonto tutto e con la coda fra le gambe decido di tornarmene a casa . Che rabbia !!! Aspetti con ansia quell’unica mezza giornata in cui puoi “scappare” da tutto e da tutti e dedicarti al tuo hobby preferito e quando ci sei, devi abbandonare.

 

Continue Reading


VIDEOTEST: Prove del Garrett ATX nel sandbox


Come anticipato qualche giorno fa, non restava che pubblicare i videotest effettuati da Mauro/”Mauroki” a corredo della sua interessante recensione del Garrett ATX.

Svolti nel sandbox personale di Mauro, riempito con sabbia mineralizzata, sono stati utili per analizzare le capacità di rilevazione in profondità, la discriminazione e la recovery speed della macchina texana, anche mettendola a confronto diretto con il predecessore Garrett Infinium LS che con un’altra “star” della ricerca in mare, il Minelab Excalibur. Continue Reading


TEST: GARRETT ATX, nuova potenza Pulse Induction


garrett-atx-fullFinalmente pubblichiamo l’attesa recensione del Garrett ATX, macchina top di gamma dell’azienda texana, che ha finalmente “rinfrescato” il catalogo Pulse Induction del costruttore americano.
Le prove, realizzate in mare e terra da Mauro/”Mauroki”, peraltro possessore anche dei Garrett Infinium LS e Seahunter Mk2, hanno evidenziato caratteristiche molto interessanti sia per i cercatori acquatici più esigenti, che anche per i “terrestri” che vogliano raggiungere profondità impossibili ai VLF sui terreni più estremi. In attesa dei videotest, che saranno pubblicati a brevissimo, vi lascio al pregevole articolo di Mauro.

Buona lettura e buona ricerca!
Leonardo/”Bodhi3″
AMD Tech Team

—————————–

TEST: GARRETT ATX, nuova potenza Pulse Induction
di Mauro/”Mauroki” – editing di Leonardo/”Bodhi3″
Continue Reading


VIDEO: Garrett ATX – Test con mattoni refrattari


Test MattoniContinuiamo a presentare i videotest del nuovo Garrett ATX realizzati da Mauro/”Mauroki”.
Dopo il video introduttivo, passiamo a sperimentare le capacità della macchina pulse induction con i mattoni refrattari mineralizzati. Molto spesso infatti si trovano nel terreno questo tipo di manufatti, specie in zone dove ci sono stati insediamenti umani e, di conseguenza, è più probabile trovare target d’interesse. Continue Reading


Video: Garrett ATX – Guida per il principiante


Schermata 11-2456622 alle 15.38.31Come anticipato giorni fa, Mauro/”Mauroki”, il nostro vice-direttore, sta testando il nuovo modello Garrett ATX, macchina Pulse Induction derivata dal modello militare AML-1000 Recon.
In questo primo video Mauro ci darà le informazioni di base per imparare ad utilizzare l’ATX spiegandoci come montarlo e come interpretare e impostare i vari parametri.
Nei prossimi giorni pubblicheremo anche i test che Mauro sta effettuando sia in ambiente marino che terrestre. Continue Reading


ANTEPRIMA: A breve il test completo del Garrett ATX


garrett-atx-fullQualche giorno fa la Securitaly di Cesenatico ci ha gentilmente inviato un esemplare del nuovo Garrett ATX. Basato su tecnologia Advanced Pulse Induction e inserito nel robustissimo chassis del loro detector militare AML-1000 Recon Pro, il nuovo modello dell’azienda di Garland (Texas, USA)  promette prestazioni eccezionali in terreni estremi ed anche in immersione fino a 3 metri di profondità. Tempo fa pubblicammo delle “prime impressioni” inviateci dal nostro amico Alberto/”622Mac622″ che suscitarono grande interesse. Oggi, con più calma e tempo a disposizione, potremo mettere sotto torchio questo modello sia in ricerca terrestre che marina.

Mauro/"Mauroki"

Mauro/”Mauroki”

I test verranno eseguiti da Mauro/”Mauroki”, vice-direttore di AMD che, grazie anche all’ampia esperienza accumulata con i Garrett Infinium LS e Seahunter Mk2, è il candidato ideale a produrre un rigorosissimo test che, ne sono certo, potrà fornire preziose informazioni utili alla valutazione di questo nuovo cercametalli.

Restate sintonizzati…

Leonardo/”Bodhi3″
AMD Tech Team Director

Informazioni:
Securitaly
Web: www.garrett-italia.com

INTERNATIONAL-MODS: E^5BOOSTER, enhance your pinpointer performances with a simple click!


Foreword by Leonardo/”Bodhi3″

As announced some days ago (LINK) , Sergio/”Xergix”, AMDTT senior member and electronic expert, just sent me his article on the E^5Booster (read it ‘E to the 5th Power’ Booster) project. I’m so happy Sergio decided to share his intelligent idea with all the blog readers who, I have no doubts, will really appreciate his work. I want to thank Sergio again for his excellent work and also I would like to thank Mauro/”Mauroki” for the extra photos and bench and field tests of the prototypes Have a nice reading!

Leonardo/”Bodhi3″
AMD Tech Team Director
—————–
MODS: Project E^5Booster to enhance handheld pinpointer performance.
Project and Article by Sergio/”Xergix”. (c) 2014 for AMDTT
Extra photos and tests by Mauro/”Mauroki”

1. Introduction

E5BOOSTER

The official E^5Booster Logo

Its a well known “trick”, in the detecting scene, that moving a small coin or any other small metal object closer to the base of the probe (Note by Bodhi3: the probe is something like an antenna, and it’s the sensitive part of the pinpointer) of any handheld pinpointer, you will have a sort of performance boost, in detecting distance/depth, on inspected buried targets. You will easily find some videos on Youtube about this trick and I will give you some links in the ending appendix to this article.

From the electronics point of view, the explanation is quite easy: the little coin just “tunes” the probe that fundamentally is a coil with a ferrite core inside. As well as with old radios that could be tuned by manipulating a coil with a ferromagnetic core (ferrite), the pinpointer probe can be “tuned” by placing a piece of metal at the coils end, gaining sensitivity.

Leonardo/”Bodhi3” Tech Note

By placing a ferromagnetic core inside a coil, the emitted electromagnetic field will be amplified. This is due to the increased electric inductance, since it is proportional not only to the coil windings number but also to the ferrite core magnetic permeability that is much greater than the one measured with air core.

Schermata 03-2456743 alle 15.29.22In this formula we can see how inductance “L” is proportional to the windings number “N”, to the nucleus area “A”, to its length “l” and the forementioned core magnetic permeability (greek letter Mu). In simple words, the iron core increases the electric inductance that will produce a more intense electromagnetic field.

2. How E^5Booster works?

The E^5Booster essentially is a virtual small coin but, compared to this one, has the great advantage it can be “activated” by just pressing a small button without the need of moving it. This will allow to easily fix it on the pinpointer in a stable way without any mechanical moving parts. Fundamentally the E^5Booster is just a coil and a mini button that closes the circuit when pressed. Let’s try to explain the technical difference between the “coin-trick” and the “coil-with-a-button” booster. From an electronics point of view, a coin is essentially comparable to a closed coil and could strongly interfere with a LC circuit (L=Inductance, C=Capacitance) as the pinpointer probe, in the same way a ring could do. You can use a common ring instead of a coin and the result will be the same: if the coil is “open” (read “interrupted”) won’t interfere with the probe, but if we shortcircuit it with a switch button, we will transform the coil in a sort of ring that could be compared to a coin. Easy, isn’t it?

3. Let’s do it!

Everything we need to produce an E^5Booster is a coil and a switch button: the more convenient coil shape is the planar one, since it can be easily adapted to any surface, rounded as Garrett’s Propointer, Minelab’s ProFinder, White’s TRX or flat ones as with DTS Sherlock or White’s Bullseye II. The switch button should be as small as possible and I suggest to use a 0,25 mm electric wire to produce the coil. It could be varnished or insulated. The coil I’ve made has 5 windings but the number is not critical. In the first prototypes (see photos) I used a small matrix board but it wasn’t flexible enough to be applied to the pinpointer in the right way.

So I had the idea to use something flexible and I’ve placed the coil and the switch button on a floppy plastic strip taken from a blister envelope. But I wasn’t satisfied enough. So I’ve transfered the circuit on a self-adhesive neoprene strip and the result is a flexible E^5Booster that could be easily applied on any pinpointer.

4. Let’s take a look at it

pulsante

This is a magnified pic of the swich button: you can buy even smaller ones but I had a lot of them at home… so I saved some money…

Primo prototipo fatto su scheda millefori

The first prototybe on a small matrix board

 

5. How to apply the E^Booster to your pinpointer

Applying the Booster is very easy: you just need to place it on the base of the probe when the pinpointer is turned on. Then you slowly move it along the probe (toward its tip) keeping the switch button pressed until the pinpointer will start to beep. Then you just slightly move it back until the pinpointer beep won’t stop. That is the correct position!

You can now fix it with an adhesive tape (just the coil area, leave the miniswitch uncovered).

The E^5Booster, when the switch button is pressed, will almost allow to double the pinpointer sensitivity. I’ve, together with many friends, have done many tests on different models having really brilliant performances. Obviously, if you have a cheap pinpointer that can only detect things that are very very close (some cannot detect coins over 1 cm away!) the E^5Booster will maybe allow you to extend the sensitivity to 2 cm, but on good models that are able to detect a coin 3-4 cm away, the results will be amazing!

And think about it… No batteries…No special electronics…and soooo cheap and easy to be made!

 

Addendum by Mauro/”Mauroki”

Mauroki/"Mauroki"

Mauroki/”Mauroki”

Yesterday, during a hunt with my Spectra V3i, I had the chance to test the E^5Booster on the field on my Propointer. Its intuitive and easy use will enhance the already great performance of the Garrett pinpointer. You just need to press the mini-switch to detect targets at greater depths well over the original capability.

 

PRO: E^5Booster will almost double your pinpointer performance

CONS: If not correcty fixed or protected from moisture and mud, this tiny circuit could be easily lost or have some malfunctions.

I think the perfect solutions could be, and I know that Sergio is already working at it, to have the E^5Booster in a neoprene ring that could be fitted around the Propointer, with a well protected and waterproofed mini-switch. Mmmm… I think manufacturers should work on it. Don’t you agree?

APPENDIX

Some international videos on the pinpointer “trick”: https://www.youtube.com/watch?v=X0tpCEEcNHE https://www.youtube.com/watch?v=5NwKFql01Wg