CategoryWAR MEMORIES


AircrashPO – Airfinders: una missione encomiabile…


C’è un gruppo affiliato alla LIMH (Lega Italiana MDing Hobbistico) un po’ speciale: l’AirCrashPO-Airfinders. Non si tratta semplicemente di appassionati di metal detecting, ma di persone che hanno voluto dedicare le proprie energie ad una missione davvero encomiabile: la ricerca di relitti di aeroplani abbattuti durante le numerose battaglie aeree e le attività di bombardamento del nostro Paese durante i conflitti mondiali…

Continue Reading


AWM: MD Club Italia restituisce un altro piastrino…


Torna la nostra rubrica AMD War Memories… Storie di ritrovamenti legati ai periodi bellici del nostro Paese ma soprattutto storie di rispetto, sensibilità e gratitudine per i nostri antenati che spesso hanno dato la loro vita per la nostra libertà e democrazia.

Oggi è Francesco Manzella, fondatore di MD Club Italia e nostro carissimo amico, a raccontarci la storia del ritrovamento, da parte di Giovanni Marletta, di un piastrino di identificazione appartenuto ad un soldato italiano che ha combattuto in Sicilia durante la Seconda Guerra Mondiale. Ovviamente il piastrino è stato restituito, dopo difficili ricerche, ai parenti del militare.

Non vi rubo altro tempo… Buona lettura e grazie di cuore a Francesco, Giovanni, gli amici di MD Veneto e a tutti coloro che hanno partecipato a questo encomiabile gesto di civiltà e amore per il prossimo.

Leonardo Ciocca
AMD TECH TEAM

————- Continue Reading


AWM: Una Storia vera….


AMD War Memories

UNA STORIA VERA…
di Roberto Ruggi d’Aragona

E’ stata la consueta “spazzolata” per diporto quella compiuta da Alfredo Buccino e Caterina Pinto la mattina del 27 agosto u.s. con un metal detector Garrett EuroAce, a consentire il ritrovamento di una piastrina identificativa militare della II Guerra Mondiale.

La spazzolata, tanto per intenderci, consiste nel procedere su di un terreno agitando da destra a sinistra l’asta al cui vertice è la sonda adibita al ritrovamento di qualsiasi oggetto metallico si trovi ad una profondità che varia in base alla potenza dello strumento.

Ebbene, quel pomeriggio in un terreno della località Destre di Agropoli caratterizzata dalla presenza d’un vecchio rudere, alla profondità di una ventina di centimetri, il detector segnalava la presenza di un oggetto metallico che una volta raccolto risultava essere una piastrina militare identificativa appartenuta ad un milite della seconda guerra mondiale…

Continue Reading