GO MINELABBING – 27 e 28 Maggio 2017


Pubblichiamo molto volentieri il volantino di presentazione dell’evento GO MINELABBING organizzato dalla Detector Center.

Due giornate (27 e 28 maggio 2017) dedicate al nostro hobby che si terranno presso il Rio Verde Country Village a Costacciaro (PG) in Umbria, con gare di abilità, premi a sorteggio, una divertente caccia al tesoro e tante altre sorprese.

Per ulteriori informazioni o per iscrivervi (l’evento è totalmente GRATUITO) potete contattare la DC ai contatti che trovate in fondo alla locandina…(CLICCATE PER INGRANDIRLA!)


Ground EFX MX60: non tutte le ciambelle…


di Leonardo Ciocca – (c) 2017 by AMD Tech Team

La Ground EFX, azienda statunitense che produce metal detector con controllo digitale e che ha sempre puntato alla fascia entry-level del mercato, presentando modelli dal design accattivante e dai prezzi contenuti, ha recentemente messo in commercio una nuova linea di macchine chiamata STORM (“Tempesta”) e contraddistinta dai nomi in codice MX50 e MX60.

In questa recensione ci occuperemo del fratello maggiore, l’MX60: si tratta di un VLF/IB con piastra concentrica da 10” di tipo Spider, dotato di display retroilluminato, multitono e, caratteristica eccezionale per la sua categoria di prezzo, di sistema di bilanciamento automatico Ground Grab.

Passiamo subito alla disamina dello strumento…

Continue Reading


Prime impressioni sul firmware DÈUS V4.0


Di Riccardo/”Napalm” – ©2017 by AMD Tech Team

Dopo un’estenuante attesa piena zeppa di ipotesi e dubbi, finalmente è stata rilasciata la tanto agognata release ufficiale V4.0 del firmware per XP Dèus.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per i “golosi” ci sono anche 2 piastre opzionali, una da 22.5 cm (già disponibile) e una ellittica da 24×13 cm (disponibile a breve) che operano su frequenze diverse da quelle delle piastre standard finora disponibili: 15, 30 o 55 kHz per la piastra da 22.5cm e 15, 30 e 80 kHz per l’ellittica. Sono evidentemente piastre indicate principalmente per la ricerca di oro nativo su terreni mineralizzati: non nascondo però che il mio personale interesse per la piastra da 22.5 cm non manca. Da notare che, per quanto riguarda le nuove piastre, la batteria è collocata all’interno della parte finale dell’asta e si connette alla bobina attraverso un cavo spiralato che scorre dentro lo stem.

Oltre alle piastre, è disponibile anche un nuovo pinpointer, il MI-6, che è indubbiamente molto interessante: wireless, subacqueo, controllabile attraverso il telecomando del Dèus ma che è utilizzabile anche da possessori di metal detector diversi.

Oltre a tutto questo, anche se ancora non disponibile, verrà rilasciata un’applicazione per smartphone che dialogherà con il Dèus.

Con questo breve articolo non intendo affatto recensire in modo completo lo strumento, ma semplicemente comunicarvi le mie “prime impressioni” sulle nuove feature e sui miglioramenti introdotti nel firmware 4.0. Ovviamente, quando il tempo sarà maturo, provvederò scrivere un test molto più dettagliato e rigoroso.

NOTA IMPORTANTE: In questi giorni la XP ha reso disponibile una nuova release della V4.0 che risolve alcuni problemi di aggiornamento segnalati da alcuni utenti.

Iniziamo?

Continue Reading


7+1 Errori da evitare nel Metal Detecting


Oggi, frugando nel mio archivio articoli, ne ho ritrovato uno che non credo di aver pubblicato e che riguarda alcuni dei più comuni errori commessi quando si pratica il detecting, specialmente da novizi (ma non solo!). Ho già pubblicato altri testi su argomenti simili ma credo che una bella “rinfrescata” non faccia mai male…

Da quando ho iniziato ad interessarmi all’hobby del detecting ho sempre cercato di imparare a conoscere al meglio lo strumento che utilizzavo, le sue funzionalità, le sue opzioni e regolazioni, per ottenere il massimo delle prestazioni possibili. Più mi documentavo, studiavo, provavo e riprovavo varie configurazioni e più diventavo “padrone” del mezzo ottenendo risultati sempre migliori. Per altro, oggigiorno, le macchine sul mercato offrono performance di buonissimo livello anche con una spesa contenuta perchè, è cosa nota, l’elettronica evolve di continuo a ritmi impressionanti permettendo di sviluppare cercametalli sempre più potenti ed efficaci. Ciò che evolve con tempi molto più lunghi è chi questi apparecchi li utilizza: l’operatore! Molto spesso la differenza tra una giornata ricca di ritrovamenti ed una magra non è tanto ascrivibile alla qualità del detector utilizzato ma dalla capacità dell’operatore di usarlo correttamente evitando in special modo errori grossolani che possono fare la differenza.

Continue Reading


1° RADUNO METAL DETECTOR ALTA UMBRIA


E’ con vero piacere che diamo comunicazione dell’imminente 1° RADUNO METAL DETECTOR ALTA UMBRIA!

Una iniziativa davvero speciale che si terrà il 26 marzo, legata ad uno scopo benefico, ovvero quello di raccogliere fondi per le popolazioni vittime dei terribili terremoti dei mesi scorsi.

Sarà una fantastica occasione per stare insieme, ritrovare tanti amici, praticare il nostro hobby, partecipare ad una simpatica competizione e poter dare un concreto contributo alle persone meno fortunate.

Per aderire all’evento potete contattare i riferimenti indicati nelle immagini seguenti…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Noi di AMD Tech Team saremo presenti alla manifestazione e saremo davvero felici di incontrarvi e passare insieme una bellissima giornata!

Leonardo Ciocca
AMD Tech Team


A breve la recensione delle piastre KARMA da 13″ e NEL THUNDER da 14,5″x10,5″


Da qualche giorno, il distributore nazionale Geotek Center ci ha gentilmente messo a disposizione due piastre, una KARMA 13″ e una NEL THUNDER 14,5″x10,5″, per i nostri test indipendenti.
La recensione completa sarà ad opera di uno dei membri più attivi del Team, Matteo Franceschini/”Matteofra”.
Entrambe le piastre forniteci sono per Fisher F19 ma sono disponibili anche per altre marche e modelli.

Ecco le specifiche tecniche fornite dai costruttori:

KARMA 13″ – Caratteristiche Tecniche

  • 33 cm DD Round Spider coil
  • Maggiore Copertura di ricerca
  • Aumento della profondità del 30% seconda del modello
  • Ottima qualità del cavo costruito con materiale flessibile
  • Schermata per ridurre le interferenze
  • Resistente agli urti
  • Impermeabile
  • Compresa di salvapiastra e vite di fissaggio
  • Peso incluso salvapiastra 680 gr
  • Lunghezza del cavo circa 120 cm
  • 2 anni di garanzia

NEL “THUNDER” 14,5″x10,5″- Caratteristiche Tecniche

  • 37×26,5 cm DD oval coil
  • Stabilità e sensibilità incrementate per i suoli altamente mineralizzati.
  • Peso 570 grammi.
  • Migliora la rilevazione dei diversi metalli vicini.
  • La piastra è completamente stagna.
  • Riduce falsi segnali nel prato bagnato, in confronto alla piastra standard.
  • Salvapiastra compreso.
  • Bulloni e Velcro per il fissaggio inclusi.
  • Connettori protetti con appositi tappi.
  • 2 anni di garanzia.

Per ulteriori informazioni, disponibilità e prezzi aggiornati:
GEOTEK CENTER
Web: www.geotekcenter.it

Tel: 334-1563985


Ciao Daniele!


Abbiamo da poco saputo che il nostro amico Daniele/”Daniwolf69″ è passato ad altra vita…

Ci uniamo al cordoglio della sua famiglia, dei suo cari e di tutti noi amici detectoristi che lo ricorderanno come un uomo gentile, generoso, simpatico e sempre pronto allo scherzo…

Che il terreno ti sia lieve…

Ciao Daniele!

Leonardo Ciocca e tutto l’AMD Tech Team


Finalmente disponibile il firmware UFFICIALE V4.0 per XP DEUS!


Dopo alcuni rinvii, resisi necessari per una più puntuale messa a punto, finalmente la XP METAL DETECTORS ha messo online la versione V4.0 del firmware per il suo modello di punta, il DEUS.
Alcuni giorni fa circolava in rete una release Beta, perlopiù destinata ai distributori/rivenditori ma oggi l’azienda francese, guidata da Alain Loubet (che noi di AMD abbiamo intervistato in esclusiva qualche anno fa – LINK), ha dato l’annuncio ufficiale nel proprio sito web ed è quindi possibile scaricare sul proprio PC il software gratuito per l’aggiornamento.

Basta quindi cliccare su questo LINK per accedere alla pagina per il download, dove sarà possibile anche scaricare il manuale (in inglese per ora), insieme ad altre utili informazioni, brochure e manuali sulle nuove piastre e sul nuovo pinpointer MI-6, tutti pilotabili con il software V4.0 direttamente dal telecomando.

Chi può aggiornare il suo DEUS a questa versione? TUTTI! Anche gli utilizzatori della ormai vetusta versione 2.0 (e tutte le versioni successive) potranno beneficiare delle migliorie introdotte in questa ultima release.

Ricordiamo che l’aggiornamento con questo firmware ufficiale NON invalida la garanzia e comunque è sempre possibile, se si desidera, ritornare alle versioni precedenti.

Buon Update!

Leonardo Ciocca
AMD Tech Team
E: lciocca@amdtt.it

 


Detech Chaser: the challenge goes on…


Time is finally arrived to talk about Detech’s latest metal detector: the Chaser!

After becoming worldwide famous for their high performance coils and EDS Plus, Winner, Reacher, Gold Catcher and Relic Striker VLF analog models, the bulgarian company ran by Eng. Rumen Kanev entered the market competition of display based, digitally controlled detectors.

We were happy to receive one of the last Chaser release with firmware 1.107 (Note: when you will read this article a newest release should be installed on the machine) together with three coils: a Ultimate 9” DD, a SEF 12”x10” and the little 6”x6” sniper coil.

This is the first part of our complete review of the Detech Chaser. You will soon read a follow-on, with beach and mountain test, led by other AMD Tech Team members.

Are you curious to know more about the machine? Let’s keep reading…

Continue Reading


Detech Chaser: la sfida continua…


È arrivato finalmente il momento di parlare dell’ultimo nato in casa Detech, il Chaser.

Dopo aver conquistato i favori di tantissimi detectoristi con le sue famose piastre e con i detector a controllo analogico EDS Plus, Winner I e II, Reacher, Gold Catcher e Relic Striker, l’azienda bulgara diretta dall’Ing. Rumen Kanev è entrata sul mercato con la sua prima macchina a controllo digitale e dotata di display.

Qualche tempo fa abbiamo avuto il piacere di ricevere in redazione uno degli ultimi modelli di Chaser, che monta la revisione firmware 1.107 (N.d.R. ci risulta che, successivamente all’invio dell’unità, la Detech abbia ulteriormente aggiornato il software del detector, come poi leggerete nel corso della recensione) insieme a ben tre piastre: una Ultimate 9” (la piastra di serie), la SEF 12”x10” e la piccola DD 6”x6”.

Questa è la prima parte della recensione AMD del Detech Chaser. Aspettatevi quindi un seguito, con le prove in spiaggia che verranno effettuate dagli altri componenti del team.

Siete curiosi di saperne di più? Continuate a leggere questo articolo allora…

Continue Reading


A breve il test del nuovo Ground EFX MX60!


Grazie alla gentile disponibilità del distributore nazionale EB Elettronica/Detector Center, sta arrivando qui in redazione per un test completo l’ultimo modello della Ground EFX, l’MX60.

Si tratta di un entry level dalle caratteristiche molto interessanti e dal prezzo ultracompetitivo.

Tra l’altro, una delle cose che più ci ha colpito è che questo modello ha la funzione GROUND GRAB che permette il bilanciamento automatico del terreno, vera “chicca” che solitamente si trova solo su detector più costosi.

Ecco alcune specifiche tecniche forniteci dal distributore…

Continue Reading


Piastra BlackDog XXL 13”x11”: un nuovo sfidante sale sul ring!


di Leonardo Ciocca (c) 2017 by AMD Tech Team

Recentemente presentate anche sul mercato italiano grazie al distributore Omega Solution, le piastre della spagnola BlackDog Detectors hanno subito fatto parlare di loro. Ovviamente chi conosce la scena detectoristica, avrà riconosciuto nei prodotti BlackDog delle forme geometriche piuttosto “familiari”.

La versione che il distributore nazione ci ha gentilmente inviato per i test è la BlackDog XXL 13”x11” (con geometria “Butterfly” DoppioZero), nella versione compatibile per le macchine White’s M6/MXT/DFX/MX5, che viene prodotta anche per tantissimi altri modelli White’s, Fisher, Garrett, Teknetics e Hispania.

Per eseguire le prove ho usato il mio amatissimo White’s DFX, macchina VLF multifrequenza (3+15 kHz) noto da sempre per non essere un gran mostro in profondità e che quindi ha veramente bisogno di un bel boost con una piastra superiore a quella di serie, la Eclipse 950 (9.5” Concentrica).

Ma non perdiamoci in chiacchiere…

Continue Reading


Investighiamo le funzioni TARGET TRACE e PINPOINT TRACE del Minelab CTX 3030


Nell’ottica di approfondimento e sperimentazione, che da sempre contraddistingue l’attività dell’AMD Tech Team, oggi, grazie al prezioso contributo del nostro nuovo membro Riccardo/”Napalm”, analizzeremo una delle funzioni più innovative ma ancora poco conosciute del modello top di casa Minelab, il CTX 3030.

Si tratta infatti delle funzioni TARGET TRACE e PINPOINT TRACE che, a detta del costruttore, permettono di mostrare a display la CONTEMPORANEA presenza di due target, anche di tipologia diversa (Ferroso e Non Ferroso). Come potete immaginare, noi di AMD siamo stati subito incuriositi da queste esclusive feature del CTX 3030 e, non appena ne abbiamo avuto l’occasione, abbiamo chiesto al nostro amico Riccardo di studiare il loro funzionamento e la loro affidabilità e precisione.

Ecco quindi il report, con tanto di video, delle sue investigazioni…

Buona lettura e buona visione!
Leonardo Ciocca
AMD Tech Team

Continue Reading


A breve la recensione delle piastre DD XXL Omega Solution!


E’ arrivata in redazione una interessante piastra DD, denominata XXL, distribuita dalla Omega Solution.

E’ già disponibile per metal detector Garrett serie Ace 150/250/Euroace/200i/300i/400i, Whites M6/MXT/MX5/DFX/6000/5900/3900 e Teknetics Alpha/Delta/Gamma/Omega, altri modelli e marchi seguiranno a brevissimo.

La piastra che testeremo è la butterfly 13″x 11″ per macchine White’s.

Continue Reading


Tecniche avanzate di gestione della Sensibilità e della Discriminazione


di Leonardo Ciocca – © 2016 AMD Tech Team

Ho deciso di scrivere questo articolo dopo aver effettuato numerosi esperimenti sia in ricerca vera che in ambiente controllato. Molto spesso ho sentito amici detectoristi lamentarsi che questo o quel detector, specie tra i modelli più blasonati, gli facevano “scavare troppo ferro” o addirittura gli facevano fare buche enormi senza trovare nulla.

Perché questo accade?

Cercherò di spiegarne i motivi nel modo più semplice possibile, quindi tranquilli… non sarò troppo noioso, almeno lo spero… 😀

Partiamo dai fondamentali…

Continue Reading