THEORY

12 commenti on THEORY: Principi di funzionamento dei Metal Detector VLF/IB

  1. francesco

    6 1 grande sto cercando il miglior metal detector tra fasce principianti e mi 6 di grande aiuto senza di te mi avrebbero raggirato totalmente grazie mille ti sono debitore

  2. gianluca volpi

    una domanda se le frequenze alte vanno in sfavore di oggetti piu piccoli e a bassa conducibilita elettrica e si suppone che per trovare una moneta ci vogliono frequenze piu basse perche allora l m6 da test visti su internet capta monete da 20 centesimi a 35-40 centimetri e dire che la frequenza operativa dell m6 e di 14,5 khertz?

    • Ai contrario, le alte frequenze sono le migliori per oggetti minuscoli e poco conduttivi grazie alla legge di Lenz. Oggigiorno una frequenza intorno ai 15 kHz è considerata un buon compromesso tra basse e alte frequenze

  3. Alessio

    ora mi son più chiare molte cose… non saprei come ringraziarti.
    Esiste per caso un documento che metta in una sorta di ordine le varie materie che possiamo trovare coi nostri meta, dalla più bassa alla più alta in termini di conduttività?

    • bodhi3

      Ciao!
      Sono contento di esserti stato utile…
      Per quanto riguarda le tabelle di conduttività, ce ne sono molte in rete.
      Ti incollo qui una che spesso ho utilizzato.
      Tabella Conduttività Metalli

      Se hai qualche ulteriore dubbio sarò felice di aiutarti a chiarirlo.

      Un abbraccio,
      Leonardo/”Bodhi3″

  4. alessio

    Ciao Bodhi volevo chiederti una cosa circa le frequenze: sulla base di ciò che hai scritto qui (se ho capito bene) è corretto (o meno) affermare che un metal con frequenza più alta trovi con più difficoltà materiali come monetine d’argento/oro rispetto ad un metal a bassa frequenza? tutto ciò lasciando stare fra virgolette quanto esse siano grandi (perché in questo caso una monetine molto molto piccola d’argento sarebbe + facile da rilevare con un’alta frequenza rispetto ad una bassa per via della capacità di un metal ad alta freq. di rilevare oggetti molto piccoli rispetto agli altri)… chiedo a te a un aiuto 🙂

  5. bodhi3

    Ciao Alessio!
    La frequenza più alta tende ad essere più efficace su oggetti metallici a bassa conduttività (alluminio, nickel, piccoli pezzi di stagnola, piccoli oggetti in oro) e di piccola dimensione o particolarmente sottili. Non solo è più sensibile, ma riesce anche a discriminare meglio questo tipo di oggetti l’uno dall’altro.
    Viceversa la frequenza più bassa è più efficace su oggetti ad alta conduttività (rame, argento, bronzo) e di dimensioni più generose. Anche in questo caso la discriminazione tra oggetti fatti dei metalli appena elencati è migliore rispetto a quella della alta frequenza.
    Per quanto riguarda la capacità di penetrazione del terreno, le basse frequenze riescono a farlo meglio, mentre le alte non sono altrettanto penetrative. Le basse frequenze poi sono meno “disturbate” dalla mineralizzazione salina mentre le alte lo sono molto di più.

    Il caso della monetina sottile in argento è il classico esempio dove: per la sottigliezza sarebbe meglio utilizzare l’alta frequenza, mentre per il metallo quella bassa. In realtà per questi tipi di oggetti è comunque meglio utilizzare un detector a frequenza alta perchè si rischierebbe altrimenti di non rilevarlo per nulla.

    • alessio

      chiarissimo! 🙂
      Ti chiederei ancora una cosa approfittando della tua gentilezza e pazienza: ad un certo punto, alla fine del thread diciamo, parlando di frequenze alte scrivi: “Attenzione però… […]…le alte frequenze hanno una minore efficacia nel segnalare oggetti ad altissima conduttività A CAUSA DEL PARTICOLARE PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO DEI SISTEMI DI BILANCIAMENTO DEL TERRENO.”. Io ho letto tutti i tuoi articoli e a breve comprerò il tuo libro perché mi piacerebbe approfondire con calma per conto mio, ma ti chiederei se hai voglia di fare una parentesi sintetica per quanto tu lo ritenga necessario (o meno, a me non annoia leggerti) riguardo a quest’ultima frase…. purtroppo le nozioni son tante, i tuoi articoli numerosi e riuscire a far stare tutto di botto nella testa con una logica ed un ordine a volte non è facile nonostante gli sforzi. Ci provo nuovamente chiedendo direttamente a te. Quando hai tempo, senza fretta. Grazie Leo!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.