TEST: Prova tecnica del Garrett RETRIEVER

Praticare l’hobby Metal Detecting non significa sempre e solo occuparsi di strumenti elettronici. Una volta individuato un potenziale target si deve passare, giocoforza, alla fase di scavo e recupero dell’oggetto. Oggi il nostro Vice Direttore Mauro/”Mauroki” passerà in rassegna un tool di scavo molto apprezzato: il Garrett Retriever. Progettato dall’azienda di Garland, Texas tanti anni fa, è stato pian piano migliorato fino ad arrivare al giorno d’oggi mantenendo intatta, e addirittura incrementandola, la sua originale funzionalità ed efficacia. Se cercate quindi un accessorio utile, che vi accompagni fedelmente durante le vostre ricerche, credo che questo articolo potrà davvero interessarvi.

Buona lettura e buona ricerca!

Leonardo/”Bodhi3″
Director AMDTT

 ——————————-

Prova tecnica del Garrett RETRIEVER
(c) 2013 by Mauro/”Mauroki” for AMDTT

DSCF3720Circa un anno fa in occasione di una revisione del mio detector Infinium LS mi sono voluto togliere lo sfizio di farmi un piccolo regalo: il Garrett Retriever!

La forma di questa “zappetta” mi ha sempre incuriosito. A vederla in foto e a leggere le informazioni riportate sul sito Garrett non si ha la stessa percezione che si prova maneggiando l’utensile.

DSCF3725Retriever viene commercializzata insieme ad un comodo supporto da inserire nella cintura in modo da avere sempre la nostra zappa  a portata di mano.

Il manico, realizzato in robusto legno tornito e verniciato, porta inserito sul fondo un potente magnete.

Capture_2E’ lungo 38 cm ed ha forma e dimensioni che ne consentono un’ottima presa a due mani anche per le persone che hanno “manone” (tipo le mie). La lama della Retriever è costruita in unico pezzo in ottimo acciaio delle dimensioni di 19 x 5 cm circa ed è spessa 2,5 mm, divisa in due sezioni una piatta a taglio e l’altra a pettine. La lama è fissata al pezzo che viene innestato sul manico  con chiodi ribattuti  anziché essere saldata. Questo evita di stemperare l’ottimo acciaio con cui è costruita,  sicuramente ad alto contenuto di carbonio  (spesso infatti urtando qualche sasso “canta”).

Utilizzo

Capture_3Per chi ha sempre utilizzato zappette o piccozze, trovarsi in mano una Retriever da qualche problema. Si ha infatti la tendenza a picconare il terreno, ma qui la leggerezza , l’elasticità della lama, la sua affilatura e l’angolo con cui è inclinata non consentono un uso in terra dura “a colpo”. La Retriever va invece usata con una sorta di movimento di raschiatura grattando letteralmente il terreno . Usando il pettine si “scorteccia” l’erba, Capture_4 dopodiché con movimenti rapidi di raschiatura si DSCF3727riuscirà a scavare molto velocemente anche il terreno più ostico. Le radici in cui inevitabilmente si incappa scavando possono essere facilmente tagliate con un colpo secco e deciso della lama . Il pettine, con rebbi abbastanza serrati, oltre alla “spelliciatura” può essere usato anche per vagliare il terreno e la sabbia o per scavare in ghiaie e sassi. Per ultimo ma non non meno importante, il comodo magnete inserito nell’estremità superiore del manico facilita molto il ritrovamento degli oggetti metallici permettendo una facile individuazione degli stessi nel terreno di scavo. E’ così potente da sollevare oggetti davvero pesanti, come si può vedere nella foto.

Conclusioni

image027Ormai è più di un anno che utilizzo la Garrett Retriever; la sua leggerezza e maneggevolezza mi hanno fatto dimenticare la valida piccozza di derivazione militare che ho sempre usato. In questo periodo d’utilizzo ho maltrattato la Retriever in ogni modo. Chi mi conosce sa che che non sono uno di quelli che ci va “leggero” quando c’è da scavare, ciononostante dopo un anno di uso la lama, seppure con qualche ammaccatura, è sempre ben affilata e i denti del pettine sono sempre tutti interi! (Nota di Bodhi3: se poi qualche sasso riuscisse a piegare i rebbi, si possono facilmente raddrizzare con qualche semplice martellata).

Se potessi chiedere una modifica,  mi piacerebbe che la lama fosse più lunga di un paio di cm per parte.

Nel complesso posso dire che si tratta veramente di un ottimo affare e che mi sento davvero di consigliare.

Mauro/”Mauroki”
Vice Director AMDTT

—————————

Scheda tecnica

Nome : Retriver

Costruttore: Garrett

Lunghezza totale cm. 39

Lunghezza manico cm. 38

Diametro manico max cm 3,5 min cm 2,5

Larghezza lama cm. 5

Lunghezza lama cm. 18,5

Peso senza supporto per cintura gr. 460

Distributori Ufficiali Italiani (Fonte GARRETT USA):
SECURITALY
MEDIAELETTRA
EB ELETTRONICA

Un pensiero su “TEST: Prova tecnica del Garrett RETRIEVER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.