Nuovo Garrett Pro Pointer II: un classico che si rinnova alla grande!

A pochissimi giorni dall’annuncio ufficioso, ora diventato ufficiale, del nuovo Pro Pointer II, grazie alla squisita disponibilità della Garrett USA, nella veste di Steve Moore, responsabile Marketing e Comunicazione e di Roberto Terranova della Securitaly, azienda importatrice e distributrice nazionale del marchio, abbiamo potuto mettere le mani sul nuovo pinpointer della casa texana.

Dopo pochi mesi dalla commercializzazione del Pro Pointer AT, già recensito da AMDTT (vedi LINK), la Garrett lancia sul mercato una versione rinnovata e migliorata del suo pinpointer best seller. Anche se nel sito online dell’azienda di Garland sono ora presenti entrambi i modelli, a breve il Pro Pointer verrà sostituito ufficialmente dal Pro Pointer II.

20150915_181013_resizeNon appena estratto dalla confezione non possiamo fare a meno di notare alcune somiglianze estetiche, escludendo il colore della livrea, tra il nuovo Pro Pointer II, completamente nero e il Pro Pointer AT, di un deciso color arancio. Entrambi infatti sono dotati di un anello di sicurezza, che potremo assicurare alla nostra cintura, per non perdere il pinpointer durante le sessioni di ricerca.

Il pulsante di accensione/spegnimento è stato modificato e il Pro2 ha adottato il nuovo interruttore dell’AT, molto più robusto e preciso. Per il resto, almeno esteticamente, il Pro1 e il Pro2 sono identici, se non fosse per il fatto che, messi sulla bilancia, il Pro2 pesa 173 grammi, circa 30 grammi in meno del modello precedente.

20150915_181136_resizeAccendiamo il Pro2 e sentiremo il familiare Beep-Beep. Il LED bianco, leggermente più luminoso, si accenderà ogni  volta che attiveremo il Pro Pointer 2, esattamente come accade con i suoi predecessori. Rispetto alla versione AT l’accensione e lo spegnimento sono più veloci, una cosa che ho apprezzato molto, specie per il fatto che il Pro2 non ha false accensioni come a volte accadeva con il Pro1.

La robustezza dei materiali, punto di forza dei pinpointer Garrett, è rimasta inalterata. Tenere in mano il Pro2 da una sensazione di solidità e di robustezza senza pari. Vale la pena ricordare che, fornito in dotazione, c’è un comodissimo “portapinpointer”, che è possibile agganciare alla cintura o, come faccio io, ad una delle alette del poggia gomito del detector.

20150915_193628_resizeProvato sul campo il Pro2 si dimostra molto efficace e rapido nella risposta. La netta sensazione, suffragata anche da alcuni test, è che sia più reattivo del Pro1 nel segnalare target vicini. Una cosa molto importante, mutuata dal modello di punta AT, è la capacità di re-tuning (bilanciamento) veloce. In sostanza, in terreni mineralizzati o in sabbia bagnata, se l’unità da falsi segnali, basterà un semplice “click” per risintonizzare il pinpointer ed eliminare il disturbo. Mi raccomando però di effettuare questo re-tune (o anche la procedura di accensione) lontano da oggetti metallici perché verrebbero automaticamente discriminati.

20150915_181110_resizeNel caso di oggetti di dimensioni generose, proprio grazie alla funzione di re-tuning, sarà più semplice individuare i margini dell’oggetto, riuscendo quindi a capire le sue dimensioni e la sua forma approssimativa, cosa che con il Pro1 era praticamente impossibile.

Basterà infatti, durante la scansione, premere il pulsante non appena il segnale si interromperà per restringere, in modo automatico, la zona di sensibilità del Pro Pointer 2, rendendolo più preciso nella stima delle dimensioni dell’oggetto sepolto.

Per coloro che sono interessati a conoscere la sua reale efficacia, con alcuni target piuttosto comuni, eccovi una semplice tabellina comparativa, ricavata effettuando misurazioni in ambiente controllato. Ho utilizzato gli stessi target delle prove precedenti, proprio per permettere al lettore una facile comparazione.

Confronto

Come potete vedere, le misure sono sostanzialmente identiche a quelle del Pro1, con alcune piccole differenze migliorative. Va però detto che i test sono stati effettuati in condizioni controllate e, in caso di terreno mineralizzato, il Pro2 avrebbe vantaggi notevolmente superiori al suo antenato.

20150915_182329_resizeIl Pro Pointer II, a differenza del Pro Pointer AT non è immergibile in acqua ma è perfettamente resistente alla pioggia e a lavaggi in acqua corrente. Sebbene non sia possibile modificare il livello di sensibilità, come si può fare con la versione AT, le prestazioni del Pro2 sono assolutamente di tutto rispetto e, tenendo conto anche delle migliorie meccaniche, di peso e di gestione della mineralizzazione, lo pongono ai vertici di categoria.

Concludendo, se non avete bisogno di un modello immergibile ma non volete rinunciare a performance e affidabilità, specie su terreni difficili o in battigia, non posso che consigliare il Garrett Pro Pointer II, degno successore del glorioso genitore, anche perché il suo prezzo sarà sostanzialmente identico.

POST SCRIPTUM:
Su www.detectorshop.it  (il sito di vendita online della SECURITALY) si può acquistare a 99 euro tutto compreso utilizzando il codice sconto U6QG7MIR. Fino alla fine di settembre.

Buona ricerca!

Leonardo Ciocca
AMD Tech Team

Informazioni e prezzi: SECURITALY – Web: www.garrett.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.