VIDEOTEST: Nexus CREDO DDM – Performance Pura…

captureCome annunciato tempo fa, ho avuto la fortuna di poter testare il nuovo CREDO DDM, detector appartenente alla nuova generazione di macchine della bulgara NEXUS. Ho portato il detector nei consueti luoghi di test in modo da poter avere riscontri oggettivi rispetto anche alle altre macchine da me provate.

Sintenticamente, ho testato il metal detector sia in ricerca vera che in condizioni controllate nei seguenti ambienti girando anche alcuni video…

1) Terreno fortemente mineralizzato, con presenza di ferraglia a vari stadi di decomposizione, mattoni refrattari, fili telefonici sopra il campo di test e cavi dell’alta tensione a meno di 100 metri.

2) Terreno poco mineralizzato con cavi dell’alta tensione a circa 100 metri.

3) Terreno mediamente mineralizzato, senza particolare presenza di disturbi elettromagnetici.

In attesa di pubblicare un’articolo completo con le mie considerazioni e con un’analisi più dettagliata, vi lascio con i videotest che spero vi saranno utili per una valutazione.

Per ulteriori informazioni tecniche e commerciali, potete contattare il distributore nazionale Nexus Mediaelettra che, gentilmente, ci ha messo a disposizione la macchina per i test (Web: www.mediaelettra.com)

Buona visione!

Leonardo/”Bodhi3″

PS La musica introduttiva dei video è di “Befriending the Moon” di Glimpse feat. Electus (https://soundcloud.com/glimpse_official)

Video 1: Introduzione

Video 2: Test in Terreno Mineralizzato

Video 3: Preparazione Test di Profondità

Video 4: Test di Profondità in Terreno poco mineralizzato

Video 5: Test Multitonalità

Video 6: Test Discriminazione

Video 7: Test Iron Masking e Considerazioni Generali sul Metal Detector

4 pensieri riguardo “VIDEOTEST: Nexus CREDO DDM – Performance Pura…

  • 5 Ottobre 2014 in 16:14
    Permalink

    ciao leo!!! perchè non fai 2 prove di profondita estrema…. ciao

    Rispondi
  • 5 Ottobre 2014 in 22:15
    Permalink

    Complimenti test davvero molto interessante, potrebbe essere utile verificare le prestazioni con altre bobine ovvero con altre frequenze, per capire cosa cambi effettivamente nel comportamento del dispositivo al cambiare della frequenza di lavoro.

    Rispondi
  • Pingback: Unboxing e Assemblaggio del Nexus Credo DDM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.