TEAM TEST: Verifica “Sistema ‘Monte'” su White’s M6 (ANTEPRIMA)

TEST: Verifica “Sistema ‘Monte'” su White’s M6 (Anteprima)

di Massimo “Gladiatore”
AMDTT Official Member

———————————–

Carissimi Amici!

Di recente ho avuto modo di discutere con l’amico Leonardo/Bodhi3, riferendomi al mio amato White’s M6 ma non solo, circa il bilanciamento del MD. Ci domandavamo infatti se, nel caso questa procedura fosse eseguita male o non fosse eseguita affatto, ci potesse essere qualche influenza (leggi, una variazione) sul VDI di un target rilevato, specie per target profondi e al limite di rilevamento.

Perché quest’idea “malsana”? 🙂 Semplicemente perchè volevo verificare anche un’altra cosa: la validità o meno del cosiddetto “Sistema ‘Monte’ ” (N.d.B3. Da “Monte”, nickname dell’utente americano che ha divulgato questo “trucchetto”), adatto per M6-MXT, in cui il bilanciamento viene effettuato accendendo il MD con l’interruttore di selezione in posizione “Lock” e procedendo a spazzolare senza effettuare il classico “pompaggio”.
In questo caso il metal sarà settato su un valore ben definito (GEB VDI=-83) ma che, si faccia attenzione, non è di per se il livello di mineralizzazione effettiva del terreno. Inoltre in Lock, il metal non avrà la possibilità di autobilanciarsi e di ridurre il margine di errori man mano che si spazzola.
Il test si svolgerà su un terreno quasi privo di mineralizzazione, ovvero la spiaggia, su sabbia asciutta (non sabbie nere, ovviamente, tanto qui nel Veneto non ce ne sono :-D)

Tipologia di target usati
– target con VDI prossimo a zero (stagnola, lamina d’oro)
– target con VDI intermedio, tappo, moneta
– target con VDI alto (prossimo a 95): argento

Profondità target
i vari target verranno posti a 3 livelli di profondità: 5 – 12 – 20 cm o comunque prossima al “limite di non percezione” dell’oggetto.

Metodologia Applicativa
1) La prima prova consisterà nel bilanciare correttamente l’MD, come da manuale, posizionando l’AUTOTRAC su ON e spazzolando per circa 20 metri prima di arrivare sui vari target. Annoterò quindi i VDI rilevati per ognuno dei bersagli.
2) Nella seconda prova il MD sarà acceso direttamente in Lock, quindi verrà settato a -83 col Sistema Monte e verrà ripetuta l’operazione sopra indicata di rilevazione e annotazione dei VDI.
3) La terza ed ultima prova consisterà nell’accendere l’MD con AUTOTRAC su ON per poi passare immediatamente in LOCK, ovviamente senza pompaggio, ripetendo le dinamiche dei test precedenti.

L’esito del test ci dirà se da un lato il corretto bilanciamento ha o meno un’influenza sul VDI indicato e dall’altro, se c’è una vera validità operativa o meno del Sistema Monte.

Rimanete quindi “sintonizzati” per conoscere i risultati di questa, spero, interessante prova.

Massimo “Gladiatore”
AMDTT Official Member

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.